Category Archives: Parliamo di cibo

20151029_085146

mozzarella

a

La mozzarella è, come la pasta, un simbolo dell'Italia e alla stessa stregua molto imitata e spesso in maniera del tutto inadeguata se non fraudolenta. E’ di questi giorni la notizia apparsa su più media per la quale una mozzarella su quattro in Italia non è fatta con latte fresco…….

oli vegetali (prima parte)

I grassi e gli oli vegetali sono lipidi che si estraggono a partire da specie vegetali, sono riconosciuti come i meno pericolosi per la salute dell’ uomo anche se possono subire delle trasformazioni che li rendono dannosi, come nel caso di molti alimenti in cui si trovano sotto forma di grassi idrogenati, processo attraverso il quale ad uno o piu’ legami multipli di carbonio sono addizionati atomi di idrogeno.

norcineria Nemi

maiale

Il maiale, amico dell'uomo

 Ippocrate, padre della medicina moderna, sosteneva che la carne di maiale è tra quelle che forniscono più forza ed è altamente digeribile. Plinio il vecchio invece diceva che nessun animale come il maiale, può offire più di 50 sapori diversi. Non so se avesse ragione l'uno o l'altro o, magari, tutt'e due, il dato di fatto è che  nella cultura contadina quest'animale era un elemento base dell'alimentazione.

Santo Natale e tradizione

 

Il Santo Natale è alle porte e in questo articolo vi portiamo a spasso per l’Italia in una carrellata delle tradizioni natalizie più antiche. Oggi il Natale ha perso molto la misticità e il fascino un po’ magico d’un tempo per diventare una folle corsa ai consumi di beni alimentari e voluttuari.

antico frantoio olio

olio extravergine di oliva: come si produce ?

 

frantoio Santa Chiara Velletri

frantoio Santa Chiara Velletri

L'olio extravergine di oliva è un prodotto di eccellenza che riveste un ruolo primario nella dieta mediterranea. Vale certamente la pena parlarne un momento perchè si comprenda meglio come si arriva a un vero prodotto d'alta qualità. Partiamo dalla materia prima: le olive.

tradizioni contadine: vendemmia e raccolta delle olive

Vendemmia

Nelle tradizioni contadine le stagionali attività produttive sono sempre  state  legate a momenti di festa che celebravano la momentanea grande disponibilità di risorse ma anche la fine di periodi particolarmente faticosi. 

Sicilia:Cioccolato di Modica

La storia del cioccolato di Modica è interessantissima perchè unisce il vecchio continente e il nuovo e gli attori protagonisti sono i cioccolatieri modicani, i conquistadores spagnoli di  Hermes Cortes e nientepopodimeno che gli atzechi, gli antichi abitanti del Messico. I guerrieri spagnoli arrivarono nel nuovo mondo e scoprirono una quantità enorme  di piante, animali ma anche  di generi alimentari tra i quali il xocoàtl  (XOCO=AMARA, ATL=ACQUA), un prodotto energetico ricavato dai semi di cacao. Nella cultura di questo straordinario popolo il cacao ricopriva un ruolo decisamente rilevante, veniva infatti considerato cibo tonificante, valore economico, emblema di alto livello sociale nonchè efficace medicamento.

Sgrisoli

Gli Sgrisoli

girotondoQuando, un pò di tempo fa, non esistevano le playstation si giocava con ciò che trovavi anche in natura. Nelle passeggiate in quegli spazi verdi che Roma offriva quand’ero bambino c’era un erba che in primavera faceva dei fiorellini che, isolando la parte a sacchetto e battendoli sul palmo della mano, producevano un piccolo schioppo. Era un divertimento forse ridicolo oggi, ma parte dei divertimenti dei bambini di allora.

DSC_0780

Salento: scapece gallipolina

 

scapeceQuesto piatto ebbe  origine nel periodo in cui Gallipoli, città marinara, era costretta a subire gli assedi da parte degli ottomani.

grano arso

Puglia: pasta di grano arso

grano arsoAndando a Matera ho scoperto un prodotto che  intriga  per il gusto , ma  ancora di più per la storia che ha alle spalle. C’è  una tipologia di pasta che è veramente una eccellenza lucana e pugliese :la pasta di grano arso. Le sue origini risalgono alle epoche in cui i ricchi proprietari terrieri  facevano bruciare le stoppie dopo la mietitura e davano ai contadini la possibilità di raccogliere quanto sopravviveva.8-Interno-di-casa-contadina-nel-dopoguerra

Dunque i più poveri  facevano la pasta con farina prodotta da quei pochi chicchi abbrustoliti che, però, dava dei sapori assolutamente inimitabili. Il gusto ha ovviamente sentori di tostato e affumicato che caratterizzano i prodotti da quella farina,sia pasta, taralli ,pane o quant'altro. Normalmente , viste le sue spiccate caratteristiche gusto-olfattive, non viene usata in purezza ma miscelata.

  Oggi nessuno potrebbe pensare di riprodurre le condizioni da cui tradizionalmente nasceva il grano arso, in compenso alcuni produttori producono pasta e farina di questo tipo partendo da grano tostato,  un prodotto di nicchia assai apprezzato nella cucina più raffinata.